Nasco in un lunedì del 1972.
Una delle storie del mio libro (mai pubblicato) inizia così:
“Aprii quel cassetto in uno di quei pomeriggi freddi nei quali sei combattuta tra l’infilarti sotto le coperte o fare comunque qualcosa che dia un senso alla giornata.
Mi misi in testa di riordinare i cassetti della scrivania… dove sembra impossibile si vanno ad infilare le cose più strane… per essere dimenticate e magari poi ritrovate per caso. Come sempre mi sedetti e preparai vicino a me il cestino della carta… perché sapevo che avrei avuto “molto da buttare”!
Un po’ di tutto! Penne di tutti i tipi la metà delle quali non funzionanti, fogli, fogliettini… ed un flash… dal passato”.
Vero… basta un odore… un oggetto apparentemente senza significato per farti tornare esattamente a rivivere quel momento.
“Passato”. Una bimba che canta in piedi su una sedia nella stanza da pranzo… obbligando tutti ad ascoltala!
Non ho memoria di me senza musica.
Ho sempre cantato… principalmente per puro piacere personale.
In età “matura” decido di prendere lezioni di canto.
Nel 2010 entro a far parte del gruppo “The late night band”, cover band di musical e colonne sonore con i quali mi esibisco in occasione di eventi musicali di vario genere.
In repertorio brani tratti dal “The Rocky Horror Picture Show”, “Hair”, “Grease”e molto altro!
Nel 2012 in una domenica piovosa…partecipo al mio primo laboratorio di BATUBANDA diretta da Marco Cafissi.
Scelgo di suonare lo chocalho ed il ganzà mi avvicino così al Samba, Samba-Reggae, Ijexà, Maracatu, Afro Samba.
Con Batubanda andiamo in giro per la toscana, condividendo con i miei compagni d’avventura e con chi ci ascolta la passione per il ritmo e le percussioni.
Nel 2013, grazie a Matteo, conosco i Delta Fish Market.
Una prova… e poi.. progetti insieme!